Orecchiette ai broccoletti

 

Ingredienti

200 grammi di orecchiette, 1 patata a tagliata a pezzetti, 250 grammi di broccoletti,
olio extravergine di oliva biologico, aglio, sale, peperoncino, 3 filetti di acciughe e 1 cucchiaio di capperi.
 
 
   Preparazione

Cuocere in acqua bollente salata le orecchiette, la patata tagliata a pezzetti e i broccoletti.
Soffriggere in olio extravergine di oliva biologico l’aglio, il peperoncino, i filetti di acciughe e i capperi.
Versare la pasta con le verdure, condire con olio extravergine di oliva biologico a crudo e mescolare lentamente.
Servire in tavola e gustare.

Olio extravergine di oliva efficace contro l’ictus e non solo

Secondo un recente studio francese, pubblicato su “Neurology” on line, cucinare e condire le pietanze con olio extravergine di oliva aiuta a prevenire l’ictus. La ricerca dimostra che dovrebbero essere messe a punto nuove raccomandazioni alimentari per prevenire l’ictus negli over 65, anche perché questo evento risulta essere molto comune nelle persone anziane e l’olio extravergine di oliva sarebbe un sistema semplice ed economico per favorire la prevenzione. Per lo studio, il team di ricercatori ha esaminato i dati medici di 7.625 persone over 65 di Bordeaux, Digione e Montpellier. Nessuno aveva una storia di ictus. Il consumo di olio extravergine d’oliva è stato diviso in “nullo”, “moderato” (per cuocere o per condire o abbinato al pane) e “intenso” (in questo caso, l’olio extravergine di oliva è usato sia per cucinare che per condire i piatti, oltre che per dare più sapore al pane). Secondo il team di analisti, i partecipanti utilizzavano principalmente l’olio extravergine di oliva e, dopo 5 anni, si sono verificati 148 casi di ictus sulle 7.625 persone del campione. Analizzando abitudini alimentari e stile di vita dei soggetti, ma anche tenendo conto del peso e dei fattori di rischio ictus, i ricercatori hanno scoperto che chi usava regolarmente l’olio extravergine di oliva per cucinare e condire i piatti correva un pericolo del 41% inferiore rispetto ai coetanei che non ne avevano mai consumato. I ricercatori hanno ricordato, infine, che l’olio extravergine di oliva si è già rivelato benefico anche contro il diabete, la pressione alta e il colesterolo elevato.
 
 
Fonte: Adnkronos Salute