Olio d’oliva Made in Italy: export in crescita del 10%

Olio d’oliva Made in Italy: export in crescita del 10%

Olio d’oliva Made in Italy: export in crescita del 10%

In aumento la richiesta di olio d’oliva Made in Italy sui mercati internazionali: infatti, le esportazioni relative al 2013 riportano una crescita pari a +10%, per un valore che si aggira intorno ai 1,3 miliardi di euro.
Ciò è quanto emerge da una recente proiezione della Coldiretti sulla base dei dati ISTAT riferiti ai primi sette mesi dell’anno in corso, elaborata in occasione della diffusione delle stime produttive sulla campagna olivicola 2013/2014.
L’aumento più consistente in valore proviene dai Paesi emergenti: in particolare, +32% in Oceania e +16% in Asia.
A risultare in fase di crescita sono anche le aree geografiche tradizionalmente importatrici, con un +10% nei Paesi menbri dell’Unione Europea e con un +6% negli USA.
All’interno del mercato europeo, il maggior consumatore dell’olio Made in Italy è la Germania, Paese che riporta un incremento riferito alle proprie importazioni di olio italiano pari a +5% rispetto al 2012.
In tale scenario, risultano positive le significative modifiche approvate dalla Commissione Europea allo scopo di facilitare la prevenzione di pratiche fraudolente nel settore sotto la spinta della  Legge Mongiello, la cosiddetta “Legge Salva Olio Made in Italy”.
Le variazioni apportate dalla Commissione Europea al Regolamento n. 2568/91 prevedono, infatti, il decremento graduale dei limiti di etil esteri consentiti: nello specifico, si tratta di 40 mg/kg per la campagna 2013/2014, di 35 mg/kg per il 2014/2015 e di 30 mg/kg per le campagne successive.

Ufficio Stampa Olio Biologico Casalino
Marco Mancinelli –
casalino.marketing@teletu.it
http://www.tenutailcasalino.com (sito web aziendale)
https://oliobiologicocasalino.wordpress.com (blog aziendale)

Annunci